L’INPS ha pubblicato l’Osservatorio su Reddito e Pensione di Cittadinanza con i dati,  aggiornati al 6 ottobre 2020, relativi ai nuclei percettori di Reddito e Pensione di Cittadinanza e Reddito di Inclusione, tra aprile 2019 e settembre 2020, e di Reddito di Emergenza (REM), tra maggio e agosto 2020.

Al 6 ottobre 2020, 2.174.613 di nuclei familiari hanno presentato una domanda di Reddito/Pensione di Cittadinanza all’INPS: 1.494.167 (69%) sono state accolte, 128.784 (6%) sono in lavorazione e 551.662 (25%) sono state respinte o cancellate. Da aprile 2019 ad oggi 166.279 nuclei sono decaduti dal diritto.

Le regioni del Sud e delle Isole, con 1.204.874 di nuclei, totalizzano il 55% delle domande pervenute, seguite dalle regioni del Nord, con 609.209 nuclei (28%), e da quelle del Centro, con 360.530 nuclei (17%).

Al 31 luglio 2020, ultima data utile per la presentazione delle istanze, risultano aver fatto domanda di Reddito di Emergenza 599.942 nuclei: al 48% di questi (290.072) è stato erogato il beneficio, al 51% (303.817) è stato respinto, mentre il restante 1% (6.053) è in attesa di definizione della domanda.

La distribuzione geografica delle domande pervenute rispecchia quella già osservata per il Reddito di Cittadinanza: maggiore concentrazione nelle regioni del Sud e delle Isole (46%), a seguire le regioni del Nord (34%) e infine quelle del Centro (20%).

È possibile consultare i dati relativi ai nuclei beneficiari del Reddito/Pensione di Cittadinanza e Reddito di Inclusione, alle persone coinvolte e all’importo medio del beneficio attraverso l’Osservatorio statistico navigabile. I dati, ottenuti attraverso la selezione personalizzata, sono esportabili in formato excel.

Nella sezione “Dati cartacei” vengono forniti i dati dall’istituzione della prestazione fino al momento della rilevazione. Nella sezione “Dati navigabili“, invece, vengono forniti i dati per anno di competenza della prestazione.

 

 

Fonte: INPS

 

 


 

Leggi tutte le circolari ed i messaggi dell’INPS