Firmato alle 3:22 della notte tra il 7 e l’8 marzo il D.P.C.M. 8 marzo 2020, contenente ulteriori disposizioni attuative del decreto-legge 23 febbraio 2020, n. 6, recante misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19, applicabili sull’intero territorio nazionale da oggi, 8 marzo 2020 e fino al 3 aprile 2020.

il Decreto estende le misure di contenimento all’intera Lombardia e a 14 province (rispetto alle 11 inizialmente previste nella bozza circolata poche ore prima).

Le province interessate sono:

MODENA – PARMA – PIACENZA – REGGIO NELL’EMILIA – RIMINI – PESARO E URBINO – ALESSANDRIA – ASTI – NOVARA – VERBANO/CUSIO/OSSOLA – VERCELLI – PADOVA – TREVISO – VENEZIA

Di particolare rilevanza la seguente misura (art. 1 lett. a):

“evitare ogni spostamento delle persone fisiche in entrata e in uscita dai territori di cui al presente articolo, nonché dei medesimi territori, salvo che per gli spostamenti motivati da comprovate esigenze lavorative o situazioni di necessità ovvero spostamenti per motivi di salute. E’ consentito il rientro presso il proprio domicilio, abitazione o residenza” 

Il Decreto non è ancora stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale.

 

Tutte le disposizioni emanate per l’emergenza Coronavirus