Il Consiglio dei Ministri, nella seduta n. 71 del 6 aprile 2022, ha approvato un disegno di legge di modifica del Codice della proprietà industriale emanato con decreto legislativo 10 febbraio 2005, n. 30.

Il provvedimento costituisce un intervento di revisione volto ad assicurare un rafforzamento dell’intero sistema della proprietà industriale, operando su quelle aree in grado di incidere sulla competitività delle imprese nazionali, anche tenendo conto delle criticità emerse nel corso della pandemia da COVID-19.

 

Fonte: Governo