Con sentenza n. 15227 del 16 luglio 2020, la Corte di Cassazione ha affermato che laddove, pur a fronte di un fatto rilevante è grave, il CCNL preveda una sanzione di natura conservativa, il giudice di merito è vincolato, nella sua decisione, a tale indicazione.