CorteSupremaCassazioneCon ordinanza n. 3282 dell’11 febbraio 2020, la Corte di Cassazione ha escluso qualsiasi responsabilità del datore di lavoro in occasione di un infortunio del dipendente che, nonostante l’adeguata formazione ricevuta attraverso i corsi di sicurezza ed i continui inviti a rispettare le norme in materia di sicurezza, abbia omesso di allacciarsi la cintura anticaduta al cestello: tutto questo in presenza di una caduta da una postazione di lavoro in alta quota.

La Corte ha sottolineato come il datore non possa ritenersi responsabile a fronte di comportamenti imprevedibili del proprio dipendente.