Con sentenza n. 29585 del 26 ottobre 2020, la Corte di Cassazione penale ha affermato che in caso di infortunio sul lavoro il datore di lavoro è responsabile a meno che tale nesso di causalità non venga meno a causa di una condotta abnorme del dipendente. L’esclusione del nesso di responsabilità deve discendere dal riscontro di prove al di là di ogni ragionevole dubbio.